Categoria: Interviste

In questa intervista Germano Fiore (psichiatra e psicoanalista) descrive alcuni punti di contatto tra le idee di Bion sulla psicoanalisi e la psicoterapia ad approccio fenomenologico. Pur partendo da assunti molto differenti è possibile individuare qualche punto di contatto? Cosa significa "opacizzare memoria e desiderio" e cosa c'entra questo con l'epoché di stampo fenomenologico? Come si è evoluto il Setting nella psicoanalisi?

Con questa intervista continua il tentativo del nostro blog di esplorare le aree al confine della psicologia fenomenologica, nella speranza che la conoscenza e il dialogo con l'alterità (anche in campo scientifico) possa servire a chiarire meglio il nostro punto di vista. Crediamo che, in particolare nel campo della psicoterapia, sia finito il tempo delle guerre tra scuole e paradigmi, e che sia l'ora di iniziare a lavorare insieme, attraverso il dialogo e perché no a volte anche attraverso lo scontro (sempre rispettoso), per la costruzione di una Psicoterapia capace di integrare saperi, esperienze e punti di vista differenti.

 

Buona visione!

 

Giuseppe Salerno

Centro di psicoterapia

centro-epoche

Libro: La mente dal corpo

centro-epoche

Journals

comprendre
journal-dasein

Scuole di psicoterapia

scuola-fenomenologico-dinamica
scuola-italiana-psicoterapia-esistenziale
sipi

societa-jaspersiana

Sponsors

cooperativa-agape

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra a far parte della nostra mailing list per ricevere aggiornamenti dal nostro team.

 

Utilizzeremo i tuoi dati al solo fine di recapitare le newsletter

You have Successfully Subscribed!